Home

ACCORDO SU MORATORIA MUTUI FAMIGLIE

L’Abi e nove delle principali associazioni dei consumatori, tra le quali l’UNC, hanno siglato un accordo per la sospensione della quota capitale per i finanziamenti alle famiglie in difficoltà, così come previsto dalla Legge di Stabilità.

L’intesa prevede la sospensione per un massimo di 12 mesi della sola quota capitale per i crediti al consumo di durata superiore ai 24 mesi e per i mutui garantiti da ipoteca su abitazione principale che non rientrano nelle misure già previste dal Fondo di Solidarietà per l’acquisto della prima casa (decreto n. 37 del 22/02/13). La sospensione può essere richiesta dal consumatore nei casi di cessazione del posto di lavoro, morte, grave infortunio e nei casi di misure di sospensione del lavoro o di riduzioni dell’orario, anche qualora abbia ritardi di pagamenti fino a 90 giorni. La sospensione non comporta il pagamento di commissioni o interessi alle scadenze contrattuali calcolati sul debito residuo.

L’accordo riapre i termini anche per sospendere i finanziamenti per le famiglie che hanno già beneficiato della sospensione negli anni passati, purchè la sospensione non sia stata richiesta nei 24 mesi precedenti.

Raggiunto tra Abi e associazioni imprenditoriali (Confindustria, Cna, Confcommercio, Confesercenti, Coldiretti e altre) anche l’accordo per la moratoria per le imprese.