Home

CONTATTI TELEFONICI ASSOCIAZIONE

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA CONTATTI CON

L'ASSOCIAZIONE

si comunica che il numero fisso 0424571413 è cessato chi volesse contattare o mandare messaggi può farlo sul nr. 3661612216 oppure scrivere alla mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

contattare il sig. Stefano VENTO

AGOS DUCATO E LE SUE "CONSULENZE"

A seguito di alcuni esposti pervenuti sono state verificate alcune sedi dell'AGOS DUCATO del Vicentino (Bassano del Grappa) in particolare è stato richiesto il possesso dei titoli dei consulenti che ricevono il pubblico per il rilascio di finanziamenti e altri prodotti finanziari.  Fermo restando l'assoluta indisponibilità della Finanziaria a fornire i dati richiesti, anche all'organismo dei consulenti finanziari di Roma OCF, interessato in proposito ha confermato che nessuno del personale dell'Agos DUCATO risulta essere iscritto a tale organismo e quindi possedere i requisiti previsti dalla legge. La questione è pertanto estremamente delicata in quanto non si conosce l'entità del fenomeno e per questo è stato interessato anche l'ufficio di vigilanza della Banca d'Italia di Venezia per i provvedimenti relativi. Invitiamo tutti i consumatori che avessero dei dubbi o ritengano che quanto gli viene proposto dalla Finanziaria sia regolare a segnalare ogni PROBLEMA o dubbio per richiedere un intervento di questa Associazione per verificare la legittimità dell'attività svolta dagli uffici dell'AGOS DUCATO.

 segnalate all' Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

VOUCHER ILLEGITTIMO APERTE PROCEDURA INFRAZIONE

PROBLEMI VOUCHER E BIGLIETTI AEREI MARITTIMI E AGENZIE VIAGGI APERTA LA PROCEDURA DI INFRAZIONE CONTRO ITALIA E GRECIA

Emessa da Bruxelles la procedura di infrazione contro l’Italia che dichiara illegittimo l’art. 88 bis d.l 12/2020 cura italia COVID 2 in cui al comma 12 definisce adempiuto l’obbligo degli operatori turistici e aerei di rimborso attraverso il VOUCHER in luogo del rimborso in denaro come prevede il codice del turista e la carta dei servizi ENAC.

Ora questo provvedimento aprirebbe la strada ad una molteplicità di ricorsi all’Autorità giudiziaria al fine di ottenere il rimborso con la condanna al pagamento delle spese processuali in favore del consumatore che avvia la causa.

La norma da subito valutata illegittima riteniamo sia stata varata senza la cognizione delle conseguenze sul piano del rispetto del viaggiatore e del turista.