Home

INAUGURATO SPORTELLO COMUNALE DI CARTIGLIANO

INAUGURATO IL NUOVO SPORTELLO DI CARTIGLIANO PERIFERIA BASSANO -VICENZA

Un importante punto di assistenza per il cittadino

 

Inaugurato il 30.09.16 il nuovo sportello presso il comune di Cartigliano  Vicenza, alla presenza di vari sindaci del bassanese .

 Lo sportello, all'interno della splendida cornice di Villa Morosini Cappello, voluto dall’Amministrazione comunale e il settimo sportello aperto dell’UNC presso una struttura comunale che darà un più vicino apporto ai cittadini che avranno necessità di assistenza in materia di consumo (bollette luce acqua gas e contrattualistica)

Ringraziamo le Autorità intervenute tra cui l’assessore Regionale Emanuela Lanzarin che ha assicurato la piena collaborazione della regione  a queste iniziative in favore del cittadino consumatore.

Ringraziamo l’amministrazione Comunale di Cartigliano e il sindaco Guido GREGO.

VIAGGIO STUDIO IN FUMO

UNA DOZZINA FAMIGLIE PAGANO IL VIAGGIO STUDIO PER IL FIGLIO E LA SOCIETA' NON ADEMPIE 

SOLDI RESTITUITI GRAZIE ALL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI DEL VENETO E DELLA NOTA TRASMISSIONE STRISCIA LA NOTIZIA 

 

SI è conclusa oggi l'odissea di una decina di famiglie di Pedavena nel Bellunese cui figli frequentano la locale scuola media,   dopo aver acquistato un viaggio studio organizzato dalla Scuola per Londra in Inghilterra pagando somme tra i 1.270 / 1.400 euro ciascuno.

i fatti risalgono a maggio dello scorso anno quando 15 famiglie dopo aver accettato di pagare alla società UK ENGLISH SRL di Roma, veniva loro promesso il soggiorno studio per i propri figli, con partenza 15 luglio, viaggio che con scuse e pretesti vari non veniva mai organizzato.  Compresa la grave inadempienza commessa ai loro danni, i genitori, dopo essersi  rivolte all'Unione Nazionale Consumatori del Veneto con sede a Cassola nel Bassanese, e dopo che questa aveva segnalato la questione anche alla Nota trasmissione televisiva STRISCIA LA notizia, servizio in onda IL 19 marzo, veniva finalmente risolta con la restituzione di quanto pagato.

Il Presidente dell'UNC Antonio Tognoni,  ex sottufficiale della Finanza in pensione e ora responsabile Regionale dell'Associazione, dopo aver messo in mora la società e tutte le proprie risorse e le attività antitruffa, è risucito a riportare a casa il denaro che con tanto sacrificio le famiglie avevano sborsato per i loro figli.  Dopo questa ennesima esperienza il consiglio che viene dato e di accertarsi sempre prima di pagare la serietà di chi offre viaggi e vacanze.

Il consiglio è di rivolgersi sempre ad agenzie autorizzate e conosciute nel territorio per evitare sgradite sorprese. 

link video striscia  http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/vacanza-studio-fantasma_25157.shtml

CASO DEL FALSO GINECOLOGO STAMPINI ANDREA

 

E’ di questi giorni l’acceso scontro con la ASL di Trento e questa Associazione di Consumatori che si rifiuta di fornire documentazione riguardante il falso ginecologo STAMPINI che avrebbe lavorato prima come primario e poi come medico ginecologo presso le strutture di Riva del Garda e Bassano del Grappa.

Il rifiuto di consegnare la documentazione in relazione all’interesse pubblico risultante dal caso in questione è indubbio e nessuna giustificazione può trovare la ASL nel rifiutare l’accesso agli atti asserendo pretestuosamente che l’interesse è relativo solamente a pazienti del veneto anziché del Trentino. Una scivolata su “una classica buccia di banana” con cui l’ASL di Trento è caduta, rifiutando la collaborazione, e che riteniamo porterà a spiacevoli conseguenze sul piano penale e civilistico della dirigenza.

La cosa ha dell’incredibile visto che per anni nessuno si era mai accorto della mancanza dei titoli dello STAMPINI e in particolare dopo che lo stesso è stato nominato primario dell’Ospedale di Riva del Garda.
Numerose sono le pazienti e i congiunti di pazienti deceduti che sono rivolti a questa associazione per essere tutelati ora negli ultimi giorni anche dal Trentino, per fare chiarezza su tutta questa sconcertante vicenda.
Viene presentato esposto penale alla procura della Repubblica e alla Corte dei conti perché siano verificate le responsabilità dell’ENTE sanitario Trentino e dell’eventuale danno erariale subito in seguito all’assunzione dello STAMPINI.
Lo STAMPINI faceva il ginecologo e non il “pasticcere o il commercialista”, per la sua peculiare attività metteva le mani addosso alle persone e nelle parti intime per cui si dovrà fare chiarezza sulle responsabilità anche per quelle famiglie che hanno perso un congiunto sotto i ferri del falso medico.
Chiunque abbia avuto rapporti professionali con il predetto falso ginecologo può rivolgersi a questa associazione per essere tutelato.

 

Altri articoli...

  1. Sentenza contro ENI Gas