Home

SI COMUNICA CHE GLI UFFICI RIAPRIRANNO AL PUBBLICO DA LUNEDI 18 MAGGIO 2020 -  DAL LUNEDI' AL VENERDI DALLE ORE 10.00 ALLE 16,00 -  IL RICEVIMENTO SARA' SU APPUNTAMENTO CON OBBLIGO DI MASCHERINA E GUANTI -

DAL 18 GIUGNO SARA' APPLICATO L'ORARIO ESTIVO CHE SARA' COMUNICATO

PER QUALUNQUE NECESSITA' CHIAMATE IL 3661612216 O TRASMETTETE RICHIESTE O DOCUMENTI ALlA MAIL :  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 ACCESSO FONDO FIR 30%

Si informa che tutti coloro che non hanno ancora presentato domanda per l’indennizzo del 30 % che il termine è stato prorogato al 18 giugno 2020.

Le richieste saranno dunque accettate fino al 31 maggio per dare modo all’ufficio di espletare l’istruttoria della pratica.

Stante l'obbligo di chiusura dello sportello della ns. sede regionale, L’invio dei documenti potrà essere effettuato via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 previo contatti con il n. 3661612216

NUOVO PROVVEDIMENTO DEL GOVERNO

RINVIO E ANTICIPO DEL 40 %

Nel Decreto mille proroghe emesso dal Governo, legato alla situazione del Covid19, si prevede un anticipo del 40 per cento dell’ indennizzo ai cittadini truffati”.  Con questo provvedimento che Viene definito “Un nuovo passo per i cittadini truffati dalle banche, si è deciso dunque di anticipare il 40 per cento dell’indennizzo ai risparmiatori e i termini per l’invio delle domande valide per ottenerlo è stato spostato al prossimo 18 giugno”. 

In attesa della predisposizione del piano di riparto, del miliardo e mezzo inizialmente stanziato, può essere corrisposto un anticipo nel limite massimo del 40 per cento dell’importo dell’indennizzo deliberato dalla Commissione tecnica a seguito del completamento dell’esame istruttorio. Le modifiche, quindi, consentono di autorizzare un anticipo dell’indennizzo stabilito dall’istruttoria, senza aspettare la definizione del piano di riparto”. 

 Documenti necessari per l’invio della domanda:

  1. documento e codice fiscale avanti retro possibilmente a colori;
  2. dossier titoli 2017 / 2019 -20 che attestano il possesso dei titoli;
  3. estratto soci ultimo (rilasciato dalla banca);
  4. certificazione IBAN della banca dove volete che l’indennizzo sia versato sottoscritto dal titolare;
  5. dichiarazione dei redditi attestante il reddito complessivo ;
  6. eventuale transazione effettuata con l’istituto prima del fallimento;
  7. qualora vi sia stato affrancamento delle azioni – dossier ANTE AFFRANCATURA oppure F24 del pagamento delle imposte da reperire sul cassetto fiscale dell’Agenzia delle Entrate;
  8. mail personale per la registrazione e inserimento della domanda.non esitate a contattarci 3661612216 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.